Le indicazioni provinciali per la matematica

Le indicazioni provinciali per la matematica fanno parte integrante del documento unico per la matematica, le scienze e la tecnologia, che fornisce le indicazioni per la stesura dei curricoli nell'area logico-matematica, scientifica e tecnologica nella scuola primaria e secondaria di primo grado.

La premessa per la matematica

Nella premessa per la matematica si richiamano alcune condizioni dell'insegnamento che si ritengono necessarie per favorire l'apprendimento della matematica negli allievi
  • Il laboratorio di matematica, inteso più come un "luogo" di discussione, di formulazione di ipotesi, di soluzione di problemi, piuttosto che come un ambiente fisico nel quale realizzare esperienze.
  • La discussione in classe, quale momento di confronto e di scoperta, favorevole alla costruzione di conoscenza e all'attribuzione di significato ai diversi oggetti matematici (simboli, concetti, procedure...).
  • I contesti di apprendimento e di lavoro, che devono fare riferimento a campi d'esperienza appartenenti anche all'extrascuola, a problematiche reali e alla stessa Matematica e offrire agli studenti l'opportunità di formulare e confermare concezioni intuitive, idee e spiegazioni delle situazioni problematiche.
  • L'uso delle tecnologie, che dovrebbe articolarsi almeno su tre livelli:
  1. Uso di strumenti di calcolo e di software specifici
  2. Uso delle risorse informative, disponibili sulla rete internet o su software ipermediali
  3. Uso delle risorse comunicative di rete, per favorire l'interazione con compagni e insegnanti

Tali condizioni, si sottolinea, troveranno la loro efficacia soltanto attraverso una didattica dai "tempi lunghi", dove ogni studente abbia il tempo di compiere il proprio personale percorso di apprendimento

I traguardi per lo sviluppo delle competenze

"Al termine della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado, per i diversi campi di esperienza e per le discipline,
vengono individuati traguardi per lo sviluppo delle competenze. Tali traguardi, posti al termine dei più significativi snodi del percorso curricolare, dai tre a quattordici anni, rappresentano riferimenti per gli insegnanti, indicano piste da percorrere e aiutano a finalizzare l’azione educativa allo sviluppo integrale dell’alunno" (dalle Indicazioni per il Curricolo per la Scuola d'Infanzia e per il Primo Ciclo d'Istruzione, allegato al DM nr. 68 31.07.07 del ministro Fioroni). Le Indicazioni Provinciali, nella forma approvata per la sperimentazione curricolare nei prossimi due anni scolastici (2009-2010/2010-2011), prevedono l'inserimento dei traguardi per lo sviluppo delle competenze come indicati dalla normativa nazionale. Tali traguardi sono esplicitati per ogni singolo ambito disciplinare e sono presenti anche nelle indicazioni provinciali per la stesura del curricolo di matematica.

Conoscenze e competenze per la scuola primaria

Nella presente parte delle indicazioni vengono enucleate in modo dettagliato le conoscenze e le competenze da conseguirsi al termine del biennio e del triennio della scuola primaria.

Conoscenze e competenze per la scuola secondaria di primo grado

In questa parte delle indicazioni sono trattate competenze e conoscenze da sviluppare attraverso i percorsi curricolari di aritmetica, algebra e geometria della scuola secondaria di secondo grado

Programmare per competenze nella scuola secondaria di primo grado

La programmazione per competenze rappresenta uno dei nodi dell'applicazione delle nuove indicazioni provinciali. Nella nostra scuola stiamo tentando di sperimentare dei percorsi di programmazione per competenze avvalendoci di tutti quegli strumenti e quei contesti di apprendimento (dal laboratorio di matematica all'uso delle tecnologie) che sono suggeriti all'interno delle nuove indicazioni. Non mancano certamente le difficoltà per la gestione degli spazi, del tempo e delle risorse. Il piano orario (nella nostra scuola come altrove) prevede per la matematica 4 ore curricolari settimanali, cui si aggiungono un'ora settimanale di recupero/potenziamento per ogni classe e un modulo di 10 ore di laboratorio di matematica in compresenza con l'insegnante di italiano (solo per un breve periodo dell'anno). Altra risorsa è un laboratorio di matematica-geometria sulle simmetrie che viene offerto in 3 moduli di 10 ore ciascuno a gruppi eterogenei di ragazzi provenienti dalle classi prime, seconde e terze. Questo è il contesto nel quale si intende sviluppare la presente proposta di lavoro.
Vai alla pagina con le programmazioni di matematica della nostra scuola